La carie precoce dell’infanzia: la prevenzione inizia a un anno

a cura di Davis Cussotto

Si chiama  carie precoce dell’ infanzia  o  ECC  (early child cavity) ed   è la carie che insorge prima dei 6 anni di età.

E’ una malattia che può avere effetti negativi sulla qualità della vita del bimbo e della famiglia.

Si complica  con  ascessi, e fratture dentali   causando   dolore.   Le difficoltà del trattamento dovute alla tenera età dei pazienti  generano  le cosiddette esperienze negative dal dentista   responsabili della  odontofobia (la classica paura del dentista) che  rimane   anche da adulti.

Secondo un recente studio Svedese, la carie  della  prima  infanzia    è  in  aumento  nei minori di 3 anni. Per fronteggiare questo problema i ricercatori consigliano la prima visita dal dentista al compimento dell’ anno di età  in modo da istruire i genitori sui corretti protocolli alimentari e di igiene per prevenire l’insorgenza  della malattia.

Durante la visita è possibile poi valutare i 4 fattori di rischio della ECC  al fine di contenerli:

1) assunzione fuori pasto di bevande  diverse dall’ acqua

2) carie precoci nei fratelli/sorelle

3) elevati livelli sulla mucosa o sui dentini già presenti di streptococco mutans, un batterio cariogeno particolarmente agguerrito

4 ) abitudine ai pasti notturni.

Dr. Cussotto Davis

Articoli correlati

Torna in alto