Tutto ciò che vuoi sapere sugli impianti dentali

a cura di Davis Cussotto

L’ impianto  dentale  è una  radice sintetica per lo più in titanio che sostituisce  un  dente naturale perduto.    Fornisce  una solida base per denti  in porcellana  o può stabilizzare una  protesi   mobile.

Otto sono i  vantaggi degli impianti:

1 accrescono l’autostima del paziente

migliorano l’aspetto fisico  donando  naturalezza al sorriso

 consentono di parlare senza i fastidi causati dalla protesi mobile

facilitano la masticazione

5  sono confortevoli perchè  mantengono  libero  il palato

preservano la salute della bocca  evitando di limare i denti sani per sostenere i ponti.

hanno un’ottima durata nel tempo e per  questo ti affiderai  all’ igienista dentale per le sedute di igiene periodiche.

Facilitano il mantenimento dell’igiene della bocca  perchè  non necessitano di adesivi

Chiunque  può fare gli impianti?

Si, chiunque è in condizioni di affrontare le normali cure dentali come una otturazione o una estrazione può fare l’impianto. Occorre avere le gengive sane e una sufficiente quantità di osso.  I pazienti con diabete o cardiopatia scompensata, i forti fumatori e i soggetti in radioterapia, vanno valutati da caso a caso.

In cosa consiste mettere un impianto?

La prima cosa è rivolgersi al dentista che fatta la visita e gli esami necessari prepara un piano di trattamento. L’impianto è un piccola  vite di titanio  che  viene inserita   dopo  una semplice anestesia come quella che si utilizza per curare una carie. La guarigione dell’ osso richiede  da un minimo di 2 a un massimo di 12 mesi a seconda del tipo di osso;  durante questo tempo l’osso ricresce e ingloba l’impianto. Dopo questo periodo il dentista prende l’impronta della bocca, sceglie il colore del nuovo dente che viene chiamato  corona e sarà fissato all’ impianto stesso  tramite un perno detto abutment.

E’ doloroso?

Dopo l’intervento alcune persone sostengono di avere avuto un pò di fastidio. la maggior parte sostiene  che l’impianto è meno fastidioso dell’ estrazione di un dente. Dopo l’intervento si utilizza un analgesico e talvolta un antibiotico.

Come  devo trattare gli impianti ?

L’impianto lo tratti  come un dente naturale, spazzolino, filo interdentale e controlli periodici dal dentista in occasione delle sedute di igiene.

 

Dr. Davis Cussotto

 

Articoli correlati

Torna in alto