Skip to content

Logopedia

Vuoi un appuntamento

L’attività del Logopedista è volta quindi alla rieducazione di tutte le patologie che provocano i disturbi della voce, della parola, del linguaggio orale e scritto e degli handicap comunicativi.

In riferimento alla diagnosi e alla prescrizione del medico nell’ambito delle proprie competenze, il Logopedista svolge la sua attività che consiste:

• Nel bilancio e quindi nella valutazione delle capacità comunicative
• Nella stesura di un piano d’intervento
• Nel trattamento riabilitativo
• Nella verifica continua dell’intervento

Disturbi di interesse logopedico

Disfonie
(produzione durante la fonazione di un soffio rumoroso dovuto all’imperfetta chiusura delle corde vocali)

Disodie
(disturbo della voce cantata)

Esiti chirurgici
(es. laringectomie)

Disturbi organici e funzionali della deglutizione

Deglutizione atipica
(non evoluzione dell’atto deglutorio dalla fase primaria infantile alla fase secondaria adulta)

Disfagia orofaringea
(disfunzione di una o più fasi della meccanica della deglutizione)

Balbuzie
(turba del flusso verbale-fonatorio)

Tachilalia
(alterazione della velocità del flusso verbale)

Disturbi delle funzioni corticali

Superiori Afasia
(disturbo acquisito del linguaggio conseguente a lesioni delle strutture celebrali implicate nei processi di elaborazione del linguaggio)

Aprassia
(incapacità ad eseguire dei movimenti su richiesta)

Agnosia
(difficoltà nel riconoscere stimoli non verbali)

Disturbi della motricità dell’apparato fonoarticolare

Disartria
(disordine del linguaggio dovuto ad alterazioni del controllo muscolare)

Insufficienza mentale
(le ridotte prestazioni intellettive impediscono un corretto apprendimento)

Demenze
(perdita globale e irreversibile delle attitudini intellettive con deterioramento mentale)

Disturbi da lesioni sensoriali

Sorditá
(perdita parziale o totale della capacità uditiva; l’apparato fonoarticolatorio e le aree cerebrali deputate al linguaggio sono integre)

Disturbi linguistici misti

Dislalie meccanico periferiche
(difetto di articolazione legato ad una imperfetta coniugazione dei pattern articolatori periferici)

Ritardi di linguaggio
(difficoltà nella compressione, produzione e uso del linguaggio in una o più componenti linguistiche)

Dislessia
(disturbo di lettura)

Disgrafia
(disturbo di scrittura)

Learning disease
(disturbo dell’apprendimento in genere delle materie scolastiche)

Richiedi un appuntamento

Verrai ricontattato rapidamente per la conferma.